Strumenti del futuro: quarzite AI

Avatar francesco

·

65bc990830f71e3e3412198c Metapreview.jpeg



Quartzite AI è un versatile ambiente di sviluppo integrato (IDE) di prompt progettato per semplificare la creazione e l’iterazione di prompt complessi per vari modelli linguistici, come GPT-4 e DALL-E 3, con l’intenzione di incorporarne altri come Claude 2 e Cohere AI. È dotato di un editor Markdown superiore per una rapida composizione, cronologia delle versioni per un rapido miglioramento, un repository di modelli e la capacità di gestire variabili e dati, inclusa l’importazione CSV. Lo strumento è vantaggioso per sviluppatori e team che cercano di migliorare la produttività e la qualità dell’output quando lavorano con modelli di intelligenza artificiale offrendo funzionalità di modifica avanzate, funzionalità di collaborazione, privacy dei dati e un modello di prezzi GPT pay-per-use senza costi di abbonamento. Le persone potrebbero voler utilizzare Quartzite AI per attività che vanno dalla generazione di contenuti all’analisi dei dati e tutto il resto, dove sfruttare la potenza dell’intelligenza artificiale può semplificare e migliorare i processi di lavoro.

🚩 AVVERTIMENTO: Questo strumento è stato contrassegnato per aver tentato di ingannare il sistema di voto positivo, per recensioni negative dei clienti o per pratiche losche! Si prega di essere consapevoli e di utilizzare questo strumento con cautela. Attualmente è in fase di revisione! Il voto positivo è stato disattivato per questo strumento finché non saremo giunti a una conclusione.

Un IDE Prompt per la creazione di prompt complessi per modelli linguistici AI.

Nota: Questo è un Google Colab, il che significa che in realtà non è un software come servizio. Si tratta invece di una serie di codici precreati che puoi eseguire senza dover capire come programmare.

Nota: Questo è un repository GitHub, il che significa che è un codice che qualcuno ha creato e reso pubblicamente disponibile affinché chiunque possa utilizzarlo. Questi strumenti potrebbero richiedere una certa conoscenza della codifica.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *